CASO n°11 del 16 aprile 2019

 

Psicodiagnostica Clinica e Forense: fondamenti, epistemologia e stereotipi applicativi

<<Early empirical investigations of psychiatric diagnoses, beginning with Ash in 1949 and reviewed by Beck in 1962, showed that the probability of agreement of two psychiatrists in diagnosing mental disorders in patients hardly exceeded chance>>. (Kendler, K. S., Muñoz, R. A., Murphy, G. (2010). Am J Psychiatry. 167:2, February)

<<The profound impact of Descartes’ dualistic thinking on psychiatry is best understood through the lens of two subsequent historical developments. The first occurred in the late nineteenth and early twentieth centuries where foundations were laid for the modern disciplines of psychiatry and neurology. Cartesian philosophy and nineteenth century neuropathology were major contributors to the bargain from which emerged the modern fields of psychiatry and neurology. Neurology dealt with disorders of the HMBS that produced consistent neuropathological findings. Psychiatry got what was left!>> (Kendler, K.S., 2012)

Queste riflessioni di K. Kendler, uno degli psichiatri al mondo che più di altri in questi ultimi vent’anni si è posto il problema dei fondamenti della diagnostica psichiatrica, attualizzano le principali criticità circa i fondamenti ontologici ed epistemologici della psicopatologia. Alcune di queste criticità possono essere riassunte in quesiti bersaglio che non possono essere evitati se si desidera operare con rigore nel mondo della diagnosi in psicopatologia:

– L’approccio nosografico-descrittivo ha risolto il problema dell’attendibilità nella diagnosi psichiatrica? E se sì, a quale costo? – La validità diagnostica è stata fagocitata dalla fame di attendibilità?

– A quali condizioni possiamo parlare di psicopatologia?

– Quando dobbiamo usare il dispositivo concettuale della causalità e quando dobbiamo usare quello della motivazione?

– Cos’è un test psicologico e «cosa misura»?

Attorno a queste e altre domande il seminario intende promuovere una discussione critica – costruttiva e prospettica con i partecipanti.

Relatori

– Davide Liccione – Psicologo e Psicoterapeuta Direttore del Mi.CAL.

– Marco Lagazzi – M.D. Ph.D. Referente del Servizio di Psichiatria Forense del Mi.CAL.

INFO & ISCRIZIONE: scarica la brochure

Share This